Archivi tag: Milan

Svolta Milan: il Fondo Elliott assume ufficialmente il controllo del club

Giornata di svolte importanti nel calcio italiano: dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, c’è l’ufficialità del passaggio di proprietà del Milan da Yonghong Li al Fondo Elliott, che aveva anticipato i 32 milioni dell’ultimo aumento di capitale del club rossonero. Questo il comunicato ufficiale:




Continua la lettura di Svolta Milan: il Fondo Elliott assume ufficialmente il controllo del club

E’ del Milan lo scudetto Under 16, battuta in finale la Roma per 5 a 2

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

E’ il Milan Under 16 a mettere le mani sullo scudetto di categoria battendo in finale per 5-2 i pari età della Roma di Mister Rubinacci grazie alla doppietta di Tonin e Haidarea, più il gol di Basani. Roma a segno con Riccardi e Barbarossa.
Lunedì 26 giugno sulle pagine del Nuovo Corriere Laziale un ampio servizio dedicato alla Finalissima con cronaca, approfondimenti e largo spazio dedicato alle foto di Gian Domenico Sale.

Serie A, Roma poker al Milan e di nuovo seconda in classifica: 4-1 ai rossoneri

di Lorenzo Petrucci

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

La Roma rialza la testa e dopo la sconfitta nel derby di settimana scorsa e piega per quattro a uno il Milan riprendendosi il secondo posto.
La doppietta di Dzeko e i  gol di El Shaarawy e il rigore di De Rossi intervallati dal gol di Pasalic per il Milan, permettono così ai giallorossi di espugnare San Siro e affrontare la partita di domenica prossima contro la Juventus nel migliore dei modi. P
artita che si mette subito in discesa per la Roma che apre le marcature con Dzeko che all’8’ triangola con Salah, conclude in porta il bosniaco che dall’interno dell’area di rigore avversaria freddo non sbaglia la mira e insacca all’incrocio alla destra di Donnarumma.
Buona reazione del Milan con Delofeu che guida in particolare in questo frangente il reparto offensivo rossonero, con lo spagnolo ex Everton che da fuori area calcia in porta ma trova la deviazione di un giocatore giallorosso col tiro che illude al gol ma termina solo sull’esterno della rete.
La partita è accesa con azioni da entrambe le parti del campo, al quarto d’ora si vede la Roma con Perotti che dai venti metri si accentra e tenta il tiro con Donnarumma che con la punta delle dita respinge.
Nuova occasione per Dzeko a metà tempo con un tiro di controbalzo, il bosniaco questa volta impreciso spara largo dallo specchio della porta.
Al 22’ Milan pericoloso con Sosa che dai venti metri cerca l’incrocio dei pali, Szczesny si distende e la mette in angolo.
Il Milan non ci sta allo svantaggio e alza il baricentro cercando di pareggiare la partita.
Nel miglior momento dei rossoneri, è però la Roma a segnare, al 27’ su angolo di Perotti dalla sinistra, Dzeko svetta di testa per il due a zero.
La partita adesso sembra nelle mani della Roma che trova facilità di attaccare in particolare sulle corsie laterali del campo.
Cambia poco nel secondo tempo col Milan che riesce a contenere con difficoltà gli attacchi della Roma che non sembrano attenuarsi nella ripresa.
Roma che si vede al 21’ in contropiede con Dzeko che cerca la tripletta incrociando dal vertice sinistro dell’area di rigore avversaria sul palo opposto, il pallone smorzato termina però a lato del palo.
Il Milan è ancora vivo e un minuto più tardi sul capovolgimento di fronte uno degli ex di turno Bertolacci da fuori area incrocia di sinistro di un soffio a lato del palo alla sinistra di Szczesny.
La gara sembra ormai decisa col Milan che accorcia le distanze con Pasalic che in azione di calcio d’angolo sul secondo palo riapre il discorso.
Speranze rossonero che durano poco perché al 32’ Dzeko appoggia di petto per El Shaarawy che di destro spedisce la palla all’incrocio riportando la Roma in vantaggio di due gol.
A cinque minuti dal triplice fischio c’è tempo ancora per un’ultima rete. Paletta atterra nella propria area Salah con conseguente calcio di rigore che De Rossi non sbaglia siglando il punteggio sul quattro a uno.

SERIE A
MILAN – ROMA 1 – 4
MARCATORI 8’pt, 28’pt Dzeko (R), 31’st Pasalic (M), 33’st El Shaarawy (R) al 33′, 43’st rig. De Rossi (R)
MILAN Donnarumma, De Sciglio, Zapata, Paletta, Vangioni (24′ s.t. Ocampos), Pasalic, Sosa (44’st Gomez), Mati Fernandez (1’st Bertolacci), Suso, Lapadula, Deulofeu PANCHINA Storari, Plizzari, Calabria, Montolivo, Gabbia, Locatelli, Honda, Cutrone, Bacca ALLENATORE Montella
ROMA Szczesny, Emerson, Manolas, Fazio, Juan Jesus, De Rossi, Paredes, Salah, Nainggolan (26’st Grenier), Perotti (15’st El Shaarawy), Dzeko (38’st Bruno Peres) PANCHINA Lobont, Alisson, Vermaelen, Mario Rui, Gerson, Totti ALLENATORE Spalletti
ARBITRO Rizzoli di Bologna.
NOTE Espulso al 43’st Paletta (M) Ammoniti Vangioni (M), Lapadula (M), Ocampos (M), Manolas (R), Bertolacci (M)

Primavera, a Cutrone risponde Javorcic, Lazio – Milan termina 1 a 1

di Filippo Morsillo

Scontro d’alta classifica a Formello tra Lazio e Milan. Ai biancocelesti basterebbe un punto per avere la certezza matematica del primo posto in classifica e la squadra di Bonatti riesce a centrare l’obiettivo nei minuti finali. Il gol dei padroni di casa, arrivato al minuto 88 grazie a Javorcic, pareggia i conti aperti alla mezz’ora del primo tempo da Cutrone. I rossoneri partono forte, da subito dettano il ritmo del gioco. E’ la Lazio che, però, rischia di passare in vantaggio al 10’, ma Plizzari nega la gioia del gol a Cardoselli. Venti minuti più tardi, su angolo di Modic, il pallone viene prolungato e arriva a Cutrone, il quale non manca l’appuntamento con il gol sul secondo palo, il diciannovesimo in stagione per il centravanti del Milan. Due minuti più tardi, la squadra di Nava rischia il raddoppio: dopo un cross dalla sinistra, la palla viene rimpallata e Tsadjout di testa sfiora il 2-0. Ma la Lazio non si scompone, dopo cinque minuti di assedio in cui si avvicina all’area avversaria, trova anche il gol del pareggio con Bezziccheri, ma l’assistente annulla per fuorigioco. L’attaccante biancoceleste viene servito da Rossi e colpisce il pallone in tuffo di testa, superando Plizzari, ma la sua posizione è irregolare. Nella ripresa, i padroni di casa partono con il piede giusto e attaccano dal primo minuto. Bezziccheri tira alto con il destro, poi al 53’ i biancocelesti hanno l’occasione più ghiotta per l’1-1: Llamas trattiene Ceka in area di rigore e il direttore di gara assegna la massima punizione. Dal dischetto si presenta Rossi, che spara a lato sbagliando dagli undici metri. Dopo un quarto d’ora di gioco spezzettato, la Lazio torna in avanti e colpisce una traversa con Bezziccheri. I padroni di casa si sbilanciano, non vogliono subire la prima sconfitta casalinga della stagione. Il Milan ha la possibilità di colpire in contropiede, ma la Lazio insiste e trova il pareggio a due minuti dal termine. Rossi sfonda sulla sinistra e mette il pallne al centro, dove a rimorchio arriva Javorcic. Per Plizzari non c’è scampo. E’ 1-1. Nei quattro minuti di recupero succede di tutto: la Lazio rimane in dieci per l’espulsione di Miceli, il Milan colpisce una traversa, ma quando arriva il fischio finale il risultato è sempre 1-1. Quello di Javorcic è un gol pesante, che permette alla Lazio di conquistare matematicamente il primo posto nel girone A e di lanciare un messaggio importante alle altre concorrenti: alle Final Eight, c’è anche la squadra di Bonatti.

PRIMAVERA

LAZIO – MILAN 1 – 1

MARCATORI 29′ Cutrone (M), 88′ Javorcic (L)
LAZIO Adamonis, Spizzichino, Miceli, Baxevanos, Ceka (87′ Sarac) , Bezziccheri, Cardoselli (68′ Al-Hassan), Folorunsho, N’Diaye (64′ Javorcic), Rossi, Bari PANCHINA Borrelli, Spiezio, Spurio, Beqiri, Rezzi, Muzzi ALLENATORE Bonatti
MILAN Plizzari; Hadziosmanovic, Gabbia, Altare, Llamas; Modic, El- Hilali, Zanellato (90′ Pobega); Tsadjout, Torrasi (77′ Bellanova), Cutrone PANCHINA Del Ventisette, Curto, De Piano, Hamadi, Forte, Sinani. ALLENATORE Nava
ARBITRO Capraro di Cassino
ASSISTENTI Micarone, Di Gacinto
NOTE Espulso Miceli (L) Ammoniti Bari (L), Zanella (M), Cutrone (M), Llamas (M), Plizzari (M).Angoli 3 – 4 Rec. 1’pt – 4’st

Serie A, Roma-Milan 1-0, decide Nainggolan che regala il solitario secondo posto ai giallorossi

di Lorenzo Petrucci

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

 

Che sarebbe stata una partita importante lo si diceva da settimane, una partita che avrebbe secondo molti nominato chi fosse stata la vera anti-Juventus, con la vittoria finale che va alla Roma per uno a zero grazie alla rete di Nainggolan al quarto d’ora della ripresa che regala il successo alla formazione giallorossa e il secondo posto solitario.
Una vittoria meritata per la Roma che nei 90’ minuti di gioco ha provato a fare maggiormente la partita, per poi trovare un successo che permette di presentarsi al meglio al big match di sabato prossimo proprio contro la Juventus.
esultanzaLe intenzioni della Roma sono subito chiare, sfiorando il vantaggio dopo nemmeno due minuti di gioco con Nainggolan che lanciato in contropiede arriva al limite dell’area di rigore del Milan e appoggia a Dzeko, l’attaccante bosniaco che non ci pensa due volte a calciare in porta e con una potente quanto precisa conclusione scalda subito i guantoni a un attento Donnarumma posizionato sul primo palo.
Il Milan, in questa parte iniziale, pensa più a difendersi che ad attaccare ma poco dopo il quarto d’ora ha la sua prima occasione con Niang che parte in velocità, appoggia a Suso con lo spagnolo che cerca il passaggio filtrante in mezzo per Lapadula che però non trova il tempo giusto per indirizzare il pallone, con Szczesny che fa sua la presa.
La Roma sembra giocare meglio, con una manovra offensiva elaborata che tiene non poco impegnata la retroguardia rossonera, nonostante questo però è il Milan a passare più vicino al vantaggio. Al 26’ Lapadula scappa alla marcatura di Manolas e in area giallorossa viene atterrato da Szczesny con l’arbitro che fischia il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Niang che non calcia nel migliore dei modi alla sinistra del portiere con Szczesny che intuisce e tra gli applausi del pubblico devia in angolo.
La Roma si rivede poco oltre la mezz’ora, Rudiger dalla difesa lancia Dzeko che da posizione defilata calcia in diagonale col pallone che sfila di poco a lato. Poco prima dell’intervallo giallorossi che devono sopperire all’infortunio di Peres, uscito in barella, al suo posto entra l’ex di turno El Shaarawy.infortunio-peres
Nel secondo tempo, la partita non sembra mutare molto rispetto alla prima frazione, con un ritmo non particolarmente alto e poche azioni da entrambe le parti, ma al quarto d’ora ci pensa Nainggolan che, dopo la marcatura nel derby, trova ancora il gol con un bel tiro di sinistro dal limite che non lascia scampo a Donnarumma per l’uno a zero.
Roma che, dopo il gol, trova anche maggiore spinta offensiva, con gli esterni d’attacco che costringono i difensori rossoneri spesso agli straordinari. E’ proprio, al 35’st, su un errore di uno dei due centrali del Milan, Paletta, che la Roma sfiora il raddoppio, con Dzeko che ne approfitta e cerca l’angolo basso con Donnarumma attento a rifugiarsi in angolo.
Si chiude così, uno a zero per la Roma che stacca il Milan al secondo posto portandosi a meno quattro dalla Juventus, con la sfida di sabato prossimo a Torino che si preannuncia di importanza assoluta.

 

SERIE A

IL TABELLINO

ROMA – MILAN 1 – 0

MARCATORI 17’st Nainggolan
ROMA Szczesny, Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson, De Rossi (C), Strootman, Peres (42’st El Shaarawy), Nainggolan, Perotti, Dzeko PANCHINA Alisson, Greco, Seck, Jesus, Vermaelen, Rui, Spinozzi, Gerson, Iturbe ALLENATORE Spalletti
MILAN Donnarumma, Abate (C), Paletta, Romagnoli, De Sciglio, Pasalic (39’st Honda), Locatelli, Bertolacci (21’st Fernandez), Suso, Lapadula (27’st Luiz Adriano), Niang PANCHINA Gabriel, Plizzari, Gomez, Antonelli, Zapata, Poli, Vangioni, Sosa, Ely ALLENATORE Montella
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo
ASSISSTENTI Meli – Barbirati
QUARTO UFFICIALE Di Fiore di Aosta
ARBITRI ADDIZIONALI D’AREA Celi – Rizzoli
NOTE Ammoniti al 18’pt Pasalic (M), al 33’st Paletta (M) Angoli 6 -2 Rec. 3’pt – 3’st.