Archivi tag: pezone

De Meo, il Sindaco di Fondi, scrive a Tavecchio: “Pezone mi ha nascosto tutto”

di Andrea Pontone

Come riferisce Canale 7, sindaco di Fondi Salvatore De Meo, in merito alla vicenda del Fondi e del Presidente Antonio Pezone ha inviato una lettera al Presidente FIGC Carlo Tavecchio.

“Ho appreso dagli organi di informazione che il Sig. Antonio Pezone, subentrato alla guida dell’Unicusano Fondi Calcio, avrebbe fatto istanza alla F.I.G.C. di cambio denominazione, sede sociale e impianto di gioco, il tutto verso la Città di Latina”.
A scrivere è Salvatore De Meo, Sindaco di Fondi, che continua in un comunicato: “Gli organi di informazione riferivano inoltre che tali richieste sarebbero già state avallate e accolte dal Presidente della F.I.G.C. Carlo Tavecchio e che si attendeva la ratifica da parte del Consiglio Federale. A tal riguardo sono rammaricato di non essere stato informato dal nuovo Presidente della società di calcio fondana, anche perché negli incontri avuti nei giorni scorsi non mi ha mai rappresentato questa possibilità, giustificando le voci di stampa sulla base di una precedente richiesta fatta al Comune di Latina prima di chiudere l’accordo con la precedente proprietà. Il 7 Luglio scorso lo stesso Pezone aveva dichiarato in un’intervista radiofonica, poi ripresa da un sito internet, che la squadra avrebbe assunto la denominazione Fondi e che avrebbe disputato gli incontri nel nostro stadio”. “Al tempo stesso, il Sindaco di Latina correttamente mi riferiva di aver avuto contatti con il team di Pezone – continua il primo cittadino fondano – in quanto la nuova proprietà sarebbe stata interessata al trasferimento nel capoluogo del titolo di serie C. Non nascondo che in ragione dei sani valori che lo sport veicola mi sarei aspettato maggiore chiarezza e franchezza. Comprendo che il calcio professionistico sia anche interesse economico ma credo che la nuova proprietà avrebbe dovuto rappresentare questa sua esigenza, così come ha fatto in merito alle giovanili, cercando una condivisione per giungere a soluzioni diverse. Di certo non posso accettare che si dica che la città non abbia accolto la nuova proprietà: qualcuno forse pensa che i social siano lo specchio della vita reale, ma per fortuna non è così. Né posso accettare che la tradizione calcistica locale possa essere azzerata dalla sera al mattino senza neppure aver avuto un confronto nel merito con chi è subentrato alla precedente proprietà, con la quale egli aveva condiviso di proseguire il progetto sportivo fondano seppure con modalità diverse rispetto al passato”. “Per tutte queste ragioni, nei giorni scorsi, – conclude De Meo – ho scritto al Presidente F.I.G.C. Tavecchio e al Presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico Lega Pro Gravina per rappresentare tale rammarico, con richiesta di un incontro urgente per poter meglio comprendere e approfondire i termini della questione, soprattutto alla luce delle normative federali, auspicando che si voglia scongiurare l’eventualità che la Città di Fondi resti priva di una squadra di calcio”.

ULTIM’ORA – Pezone porta il Racing a Latina: il Fondi riparte dalla terza categoria

di Andrea Pontone

Ciò che la tifoseria fondana temeva, nelle ultime ore ha avuto modo di concretizzarsi: Antonio Pezone, dopo aver prelevato la società rossoblù dalla proprietà Unicusano, ha trasferito il titolo “Racing Fondi” dalla cittadina al capoluogo pontino. Nasce, dunque, il nuovo Racing Latina, che verrà iscritto in Serie C al posto della squadra fondana. La quale sarà costretta a ripartire dai campionati regionali. Nella giornata di ieri, infatti, è scaduto il termine per l’iscrizione in Serie D: questo preclude a un doppio scalo di categoria per il Fondi, che affronterà nella prossima stagione la terza categoria laziale.

Pezone: “Vendo il Fondi a chi lo vorrà al posto di 48.000 euro”

di Andrea Pontone

Il Racing Club, dopo aver lasciato Ardea, giocherà a Fondi oppure a Latina? È questo il grande enigma che ogni tifoso, fondano o pontino, si sta ponendo in questi giorni: con la vendita societaria della società rossoblù, passata dalle mani dell’Unicusano a quella di Antonio Pezone, hanno preso piede varie ipotesi riguardo il futuro di queste due squadra.




Continua la lettura di Pezone: “Vendo il Fondi a chi lo vorrà al posto di 48.000 euro”

Risposta alla Replica della società Racing Roma in merito all’articolo pubblicato dal Nuovo Corriere Laziale del 9/1/17

A seguito della replica della Vostra Società, vorrei chiarire anch’io alcune cose che non sono state comprese dal testo scritto e pubblicato dal ‘Nuovo Corriere Laziale’ e che rendono necessaria un’ulteriore argomentazione.

Nell’articolo in questione non ho mai menzionato la società Racing Roma come implicata nella questione delle fidejussioni facente riferimento alla compagnia di assicurazioni Gable Insurance AG: ho scritto, al contrario, che la società laziale coinvolta è la Lupa Roma mentre extra regione ho semplicemente citato, en passant, Venezia, Modena, Reggina e Sampdoria tra le coinvolte, nonostante fossero più numerose di quelle riportate. Lo scritto, inoltre, non riporta dati della Covisoc da cui emergono irregolarità di pagamenti nei confronti di «fornitori, consulenti e commercialisti»

Per quanto riguarda la denominazione della squadra, il testo riporta distintamente le due compagini, Lupa Roma e Racing Roma, senza «allusioni» citate nella replica che farebbero risultare la Racing Roma in linea con un certo passato e che «devono essere necessariamente rimosse». E’ opportuno, infatti, chiarire da parte mia, che non ho mai scritto come la Racing Roma sia sovrapponibile alla Lupa Castelli Romani, ho scritto testuali parole riguardo il passaggio di proprietà fra la società castellana e la Vostra: «[…] Pietro Rosato prende le redini della squadra (Lupa Castelli Romani nda) e a fine stagione riesce a trovare un accordo con Antonio Pezone, già presidente della Racing Club di Ardea per un passaggio di proprietà della società»

E ancora, riprendendo dall’articolo: «[…] Stesso discorso per la Racing Roma la quale, nonostante i nomi che orbitano attorno alla società gialloverde (Giannichedda, ad esempio, è l’allenatore della Prima Squadra) non riesce a scrollarsi di dosso la nemesi-LupaCastelliRomani: la squadra di Pezone è ancora ultima e il punteggio  (al momento) identico a quello della ‘fu’ società amaranto celeste». 

Non è stato, dunque, fatto alcun accostamento né confusione «fatale e strumentale con il più ampio e generico nome di ‘Lupa’ che di Lupa non si tratta», come riportato dalla Vostra società nella replica all’articolo.

La posizione in classifica e il punteggio rappresentano un paragone in termini numerici e di classifica con la Lupa Castelli Romani, peraltro indicata come ‘fu’ Lupa Castelli Romani. Non è stato riportato, infatti, nulla che possa far intendere una sovrapposizione o una continuità con un passato «poco chiaro», come dalla Vostra società scritto nella replica al mio articolo. Ad ogni buon conto cito, infatti, il Presidente Pezone che nella conferenza stampa di nascita della SS Racing Roma ha avuto modo di dichiarare come fosse avvenuta «l’acquisizione delle quote della Lupa Castelli Romani». Tale operazione ha, infatti, permesso alla Vostra Società di chiedere la riammissione in Lega Pro ed ora essere parte integrante del Girone A della terza serie professionistica calcistica italiana. 

Resto a disposizione per eventuali chiarimenti.

 

Marco Piccinelli

Racing Club, Pezone contento della Promozione, annunciati nuovi arrivi

E’ un momento molto positivo per la Promozione del Racing Club. L’andamento lento della prima parte di stagione sembra davvero alle spalle: nelle ultime otto partite la squadra del presidente Antonio Pezone ha collezionato sei vittorie e due pareggi, scalando rapidamente la classifica e arrampicandosi fino all’attuale quarto posto, a quattro punti dal Real Colosseum e sette dal Team Nuova Florida (in attesa del ricorso che riguarda il match tra seconda e terza della classe). «Siamo contenti del rendimento della nostra prima squadra nell’ultimo periodo, si avverte uno spirito nuovo, ma ovviamente non bisogna fermarsi – dice Pezone – Il lavoro di mister Petrelli, che d’altronde ha un curriculum importante, sta dando i suoi frutti. Mi piace la sua voglia di puntare fortemente sui giovani, anzi talvolta abbiamo dovuto un po’ frenarlo» sorride il presidente. Nell’ultimo turno il Racing ha battuto il Dilettanti Falasche per 2-0. «Una gara ben condotta in cui gli avversari ci hanno creato pochissimi pericoli» commenta Pezone. Un match in cui hanno fatto il loro esordio (tra campo e panchina) ben sette volti nuovi che il vulcanico massimo dirigente ha messo a disposizione di Petrelli nel giro di pochi giorni. «Oltre al trequartista classe 1993 Matteo Bozzoni, abbiamo tesserato l’esterno di centrocampo classe 1998 Valerio Baraldi (ex Primavera del Latina e autore del gol del 2-0 domenica, ndr), il difensore mancino Diego Brignone (classe 1995, ex Lido dei Pini, ndr), l’esterno alto classe 1997 Daniele Mancini ex Unipomezia, il difensore centrale classe 1995 Fabio Petruolo proveniente dal Borgo Podgora, l’attaccante classe 1996 Andrea Cesaretti che ha avuto esperienze nella Primavera della Roma e del Frosinone e il centrocampista centrale classe 1998 Alessandro Priori che ha giocato nella Berretti della Virtus Lanciano (di stanza alla Pineta dei Liberti, ndr). Tutti ragazzi giovani e di qualità perché quella è la linea che stiamo seguendo: il mister sceglie di volta in volta in base allo stato di forma e non al curriculum più o meno profondo o all’esperienza». Nel prossimo turno il Racing è atteso dalla dura trasferta col Borgo Podgora. «Un avversario tosto che tra l’altro non naviga in buone acque di classifica. Servirà personalità – conclude il presidente -, ma a quello ci penserà il mister».

Area comunicazione Asd Racing Club