Archivi tag: pomezia

Pomezia: né ‘Persia’, né vittoria

Apparso sul Nuovo Corriere Laziale del 19 Dicembre 2016
 
Il 31 Ottobre Andrea Persia, da poco assunto come allenatore del Pomezia SDP, viene sollevato dall’incarico per aver perso il derby contro l’UniPomezia per 2 reti a 1.
 
Questa, almeno, la motivazione ufficiale, ribadita dal Co-Presidente Coculo al ‘Messaggero’ quando ancora la panchina era vacante e il nome di Cristiano Gagliarducci non era ancora stato ufficializzato: «E’ stata molto dura prendere una decisione del genere. Stimo Andrea (Persia ndr) sia come persona che come tecnico e dunque la sua professionalità è fuori discussione. Ma nel mondo del calcio quando le cose non vanno per il verso giusto a pagare è sempre l’allenatore».
Il leitmotiv del ‘a pagare è sempre l’allenatore’, dunque non smette mai di confermarsi, anno dopo anno. Nessuno, infatti, mette in dubbio le capacità di Cristiano Gagliarducci, già vincitore del Campionato d’Eccellenza per due volte (Lupa Castelli Romani e Albalonga), tuttavia l’esonero dopo neanche 10 giornate dell’allenatore fresco del titolo nazionale della Juniores Elite potrebbe serenamente rientrare sotto quelle scelte che comunemente vengono classificate come ‘poco felici’. I risultati del Pomezia di Gagliarducci, infatti, non sono poi così diversi di quelli della squadra a guida Persia: tre vittorie, due pareggi e due sconfitte, l’ultima in casa dell’Aprilia per 3 reti a 1.
Tale posizione per il Pomezia di Gagliarducci, tale quella dell’ex blaugrana della Vigor: settimo posto. ‘Fu vera gloria?’, verrebbe da dire, forse un poco prosaicamente.
 
Ma tant’è.
 
Marco Piccinellli

Eccellenza, Unipomezia, Federico Valle: “I derby non si giocano, si vincono. Ora ripartiamo”




Può essere la vittoria della svolta in casa Unipomezia. Il successo nel derby è stato importantissimo per gli uomini di Mancini, che vorranno ora ripartire da questi tre punti per risalire verso le posizioni di vertice. Federico Valle è stato tra i protagonisti del derby di ieri, disputato con la fascia di capitano al braccio: “I derby non si giocano, si vincono. Io la penso così. Noi ci siamo preparati bene durante tutta la settimana, studiando attentamente quello che il mister ci diceva. Siamo scesi in campo compatti e uniti per raggiungere la vittoria. Fortunatamente è arrivata e speriamo di prendere slancio da questi tre punti per ripartire. Noi continueremo a lavorare giorno per giorno per fare in modo di prenderci quello che meritiamo”. Nel derby si è sbloccato Luca Italiano, che può essere un valore aggiunto per l’Unipomezia: “Sono molto felice per lui. Luca è una bellissima persona e un grande calciatore. Si merita il meglio. Speriamo che continui a segnare”. Ora la squadra avrà due giorni di riposo e poi tornerà in campo per preparare la gara con il Monte San Giovanni Campano: “Ora ci godiamo questa bella vittoria. Poi da mercoledì torneremo in campo in vista della partita di domenica. Sappiamo che contro di noi ogni squadra mette in campo il massimo e quindi sicuramente non sarà semplice. Noi dobbiamo affrontarla al massimo e con la carica e la voglia visti nel derby”.

Coppa Italia Eccellenza, Aprilia ko col Pomezia ma la qualificazione è al sicuro

Sconfitta dolce per l’Aprilia, che grazie ai due gol dell’andata passa agli ottavi di Coppa Italia anche uscendo sconfitta per 0-1 nella gara di ritorno.

Partita che corre sui binari dell’equilibrio per tutto il primo tempo, con le rondinelle a tentare più conclusioni (4-1) ma senza esito.

Nella ripresa la gara sembra dover ripercorrere le orme della prima frazione. Ma dopo il quarto d’ora qualcosa cambia. Il Pomezia segna un gol (20’), ma Onorati viene segnalato in posizione irregolare al momento del tiro. Dieci minuti dopo la stoccata da fuori di Ferrazzoli si infila nell’angolino alla destra di Ceraldi, e da lì gli ospiti iniziano a spingere sull’acceleratore. Al 36’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Onorati a colpire di testa da due passi, mancando incredibilmente il bersaglio. Sarà però questa l’ultima occasione concessa dalla difesa bianco-celeste al Pomezia, che fino al termine della gara non riuscirà più ad arrivare dalle parti di Ceraldi.

Prestazione non eccezionale dell’Aprilia, che porta però a casa il risultato più importante: il passaggio del turno. L’appuntamento è ora per mercoledì 9 novembre, mentre il nome dell’avversario non è ancora noto. L’unica cosa sicura è che le rondinelle ci saranno.

(fonte: Massimo Pacetti – Addetto Stampa F.C. Aprilia)

IL TABELLINO

APRILIA 0 – POMEZIA 1

APRILIA (4-3-3): Ceraldi; Tassinari (43’ s.t. Veroni), Mancini, Sossai, Tshimanga; Maola, Blasi (33’ s.t. Cioè), Fortunato; Benvenuti, Castro, Scibilia (1’ s.t. Fofi). A disp.: Caruso, Ranucci, Casimirri, Bussi. All.: Venturi

POMEZIA (4-4-2): Mastella; Buccioni, D’Andrea, Leone, Paglia; Kikabidze (16’ s.t. Angellelli), Crepaldi, Borshi, Bizzaglia (1’ s.t. Castrogiovanni); Ferrazzoli (46’ s.t. De Stefanis), Onorati. A disp.: Bolletta, Picarella, Giacinti, Meroni. All.: Persia

Arbitro: Potenza di Roma 2

Marcatori: 30’ s.t. Ferrazzoli

Note: Spettatori: 120 circa. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Scibilia, Tassinari, Fortunato; Kikabidze, Onorati, Ferrazzoli. Angoli: 2 – 1. Recuperi: 1’ p.t.; 5’ s.t.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Eccellenza, Coppa Italia: l’Aprilia prova a gestire in casa il 2-0 dell’andata contro il Pomezia

Torna la Coppa Italia e l’Aprilia, forte della vittoria nella gara di andata per 2 a 0, si appresta ad ospitare il Pomezia per la sfida di ritorno. Al “Quinto Ricci” l’ingresso sarà gratuito e, alle 15.30 quando l’arbitro fischierà l’inizio, le rondinelle di mister Mauro Venturi cercheranno di guadagnarsi il passaggio agli ottavi di finale. Il tecnico bianco-celeste è però consapevole che ci sarà da lottare per raggiungere questo obiettivo: «Tutte le partite vanno giocate, nessun risultato è scontato alla vigilia. Domenica non abbiamo giocato, non è stata colpa nostra ma ci troviamo ad avere questo piccolo vantaggio. Il Pomezia è un’ottima squadra, avrà voglia di riscattarsi dopo la gara di andata e la sconfitta di domenica. Sarà una partita vera, vogliamo difendere il risultato ottenuto due settimane fa in casa loro, ma è un impegno che presenta notevoli difficoltà. L’abbiamo preparata bene – conclude mister Venturi -, ora dobbiamo interpretarla sul campo nel miglior modo possibile».

Contando che la prossima sfida sarà domenica contro il Cedial Lido dei Pini, non può essere sottovalutato il fattore della condizione atletica. Tutte le squadre impegnate in Coppa dovranno tener presente la difficoltà di affrontare sfida così ravvicinate, ma mister Venturi è convinto che il suo staff abbia preparato la squadra a queste situazioni: «La nostra condizione fisica è ottima, in allenamento tutti i ragazzi riescono a dare molto, il lavoro del nostro preparatore Fabrizio Paris sta facendo la differenza. Abbiamo la fortuna di averlo con noi, così come mister Iacobucci e mister Passone, che stanno contribuendo in maniera decisiva all’ottimo rendimento della squadra».

Gianlorenzo Zeccolella è il manifesto del gran lavoro svolto dallo staff tecnico apriliano. Rientrato ad agosto dalla Germania, dove si era trasferito pe motivi di studio, è stato rimesso in condizione già per la prima di campionato. Da lì tante buone prestazioni, compresa la gara di andata a Pomezia. Ma ora è il momento di guardare alla sfida di mercoledì: «Possiamo avere un leggero vantaggio sul piano fisico – concede l’esterno classe ’96 – visto che non abbiamo giocato domenica, ma poi sarà il campo a dover dire qual è la compagine più forte. Il Pomezia è una squadra eccellente, il risultato della gara di andata non deve condizionarci. Per superare il turno dovremo fare un’ottima prestazione».

Ma non sarà cosa facile. Il Pomezia è da tutti accreditata come una delle favorite del campionato, l’attenzione dovrà essere ai massimi livelli. Per questo Zeccolella è convinto che «dobbiamo ripartire da zero. Il fatto di aver vinto all’andata può condizionarci psicologicamente, dobbiamo cancellare dalla mente quel risultato e pensare solo alla gara che ci attende. La prestazione di due settimane fa è stata eccellente, ma non dobbiamo avere la presunzione di poterla ripetere con facilità. Lo spogliatoio è carico, tutti vogliamo giocare questa sfida e sono sicuro che non ci lasceremo condizionare».

La gara, come detto, inizierà alle ore 15.30 e l’ingresso allo stadio sarà gratuito. La terna arbitrale sarà composta dal signor Michelangelo Potenza di Roma 2 e dagli assistenti Stefano Petrella di Albano Laziale e Marco Cuscunà di Ciampino.

(fonte: Massimo Pacetti – Addetto Stampa F.C. Aprilia)