Archivi tag: Roma calcio femminile

La Res vince di misura su rigore, passaggio del turno ancora aperto

Ufficio stampa Roma calcio Femminile – Maria Quintarelli

Oggi è andata in scena la gara di andata di Coppa Italia femminile tra la Res Roma e la Roma. Partita piuttosto equilibrata con la Roma che ha fatto meglio nel primo tempo e Res nel secondo. La gara è terminata con la vittoria sofferta per 1 a 0 delle padrone di casa, ottenuta con un rigore forse un pochino generoso.  Purtroppo (o per fortuna) il VAR nel femminile ancora non c’è ed il primo match va alle ressine. Complimenti a loro che han saputo procurarsi il rigore e siglarlo.

Nel primo tempo dopo un quarto d’ora di studio al 17′ Cortelli ha colpito il palo e poi segnato.  L’arbitro prima ha concesso il vantaggio poi annullato su segnalazione del guardalinee. Dopo pochi minuti a colpire il legno è stata la Res con Picchi. Nello sviluppo dell’azione Casaroli subisce un colpo involontario alla schiena che la farà giocare dolorante per tutto il resto della partita.

Le Ressine, malgrado avanti con la preparazione  iniziata il 7 agosto (mentre la Roma l’ha iniziata il 21) nel primo tempo han impegnato poco il portierone Casaroli e sofferto il gioco delle avversarie ben messe in campo da mister Piras. Quel che è certo è che oggi la differenza in campo di categoria non si è vista proprio!

Nel secondo tempo, con le giallorosse calate fisicamente per l’ancora scarsa preparazione, la Res è riuscita a farsi più volte pericolosa fino all’episodio del rigore, assegnato dall’arbitro e siglato magistralmente da Nagni.

Poco prima del rigore ci sono state due ghiotte occasioni per la Roma: ripartenza di Visentin che con una buona verticalizzazione ha messo sul sinistro di Vigliucci la palla del possibile uno a zero e poi con Tumbarello che dopo grande corsa sulla fascia sinistra non è riuscita poi a passare palla a Proietti, sola davanti alla porta della Res.

Andata in svantaggio, la Roma ha continuato a macinare gioco ed ha sfiorato ripetutamente il pareggio.  Sui capovolgimenti di fronte grandi parate di una sofferente Casaroli per il colpo alla schiena. A fine gara mister Piras ha dichiarato: “Faccio i complimenti alla mia squadra che dopo non ancora due settimane di lavoro ha mantenuto per 77 minuti la gara in bilico contro una formazione di serie A. Sapevamo che non avremmo retto fisicamente per tutti i 90′ minuti! C’è il rammarico sul calcio di rigore che avremmo potuto sicuramente evitare, resta il fatto che entrambe le squadre abbiano cercato di giocare al calcio e questo non può che far bene a tutto il movimento del calcio femminile e che la bella cornice di pubblico si sia divertita. Per quanto mi riguarda un buon test in preparazione al campionato .”

L’appuntamento è fissato ora a domenica prossima al Certosa, campo casalingo della Roma, per un match di ritorno che si prospetta molto combattuto ed entusiasmante tra due ottime squadre.

Ciao e grazie

Roma calcio Femminile, parla Mister Piras dopo dieci giorni di preparazione precampionato

Ufficio stampa Roma calcio Femminile – Maria Quintarelli

Prima parte di preparazione precampionato terminata. Da domani si inizia a fare sul serio con la prima gara stagionale di Coppa Italia, trofeo che la Roma ha conquistato nel lontano 1972. Il mister spiega come la conquista della Coppa (così come è organizzato il torneo adesso) sia un’impresa quasi proibitiva per una squadra di serie b ma che, comunque, la Roma cercherà di onorarla al meglio.

Mister, sei ritornato a vestire i colori giallorossi dopo tanto tempo. Raccontaci cosa hai provato il primo giorno.

“Ero curioso di conoscere le ragazze. Alcune le conoscevo ed altre solo viste giocare. Ho avuto un buon impatto, le ragazze si sono messe a disposizione con serietà e professionalità.”

La Società dopo due delusioni ha cambiato molto… ad iniziare dal mister e poi introducendo elementi giovani in squadra.

“Le veterane si son rimboccate le maniche e hanno fatto sentire le giovani parte integrante della squadra.”

Prima parte di ritiro terminata. Proviamo a fare un primo bilancio.

“Stiamo lavorando in prospettiva campionato che quest’anno si profila molto difficile ed equilibrato, infatti sino alla fine si giocherà per entrare in quei fatidici primi tre posti dove la prima andrà a giocarsi la promozione in A con le prime degli altri tre gironi e di cui solo due saliranno in serie A. La 2a e la 3a faranno parte del girone unico a 12 squadre di serie b, dal 4 posto al 13′ retrocederanno ai campionati interregionali. Da qui si comprendono le difficoltà…”

Domenica gara di Coppa Italia. Siamo pronte per questo torneo o ancora la squadra ha bisogno di tempo per mirare ad una coppa?

“Un test tosto dove la dea bendata nel sorteggio ci ha assegnato l’unica Società che milita in Serie A. Premesso che è la quinta forza dello scorso campionato di A, ci servirà come test per valutare la nostra reale forza. Beh, poi per mirare ad un coppa la forbice fra A e B è ancora molto elevata… inoltre con l’ingresso delle società professioniste maschili che stanno aprendo al femminile questo Gap si è ancora, a mio avviso, rafforzato.”

Obiettivi e cosa vuoi dire ai tifosi

“Obiettivi… dovremo lavorare sodo non faccio proclami, sarà il campo a parlare. Son convinto che sia io, che le ragazze ce la metteremo tutta. Ai tifosi chiedo, almeno in casa, di essere il dodicesimo giocatore in campo. Il nostro motto da domani deve essere: Io non gioco contro una squadra in particolare, io gioco per battermi contro l’idea di perdere.”

Roma Calcio Femminile vittoriosa a Capo d’Orlando: ora testa al derby

di Mariella QUINTARELLI

La Roma calcio femminile torna dalla trasferta siciliana a Capo D’Orlando, dove ha affrontato il Fem. Nebrodi, con l’intera posta grazie alla doppietta siglata da Elena Proietti.

Mister Seleman schiera in campo: Casaroli, Ferrazza, Lucci (C), Morra, Monaco, Lorè, Proietti, Capparelli, Castiello, Pittaccio, Visentin.

A disposizione: Melis, Cortelli, De Vecchis, Pedullà, Bevilacqua, Vukcevic e Berarducci.

La Roma gioca i primi minuti subito all’attacco con Vicentin che porta scompiglio in area avversaria. Le siciliane per fermarla possono solo ricorrere al fallo e l’arbitro assegna il calcio di rigore alle giallorosse. Va sul dischetto il n. 10 Elena Proietti (nella foto) che realizza e la Roma cf va in vantaggio.

Poco dopo Visentin tira alto e Proietti spaventa le avversarie con un tiro dai 30 metri che si stampa sul palo.

Le capitoline si rendono spesso pericolose fino alla conquista di una punizione che si rivela una ghiotta occasione per Proietti che dai 35 metri infila in rete per il raddoppio giallorosso.

Si fanno vedere le siciliane, ma Casaroli respinge e poi il pallone colpisce la traversa.

La Roma inverte subito tutte le azioni siciliane e Pittaccio impegna ripetutamente il portiere avversario. Prima del fischio dell’arbitro per il riposo, Visentin entra in area in diagonale, ma manda fuori. Si va quindi negli spogliatoi con le giallorosse in vantaggio per 2 a 0.

Nel secondo tempo si vede il F. Nebrodi entrare in campo un po’ più determinato e andare subito alla ricerca del goal per accorciare le distanze e sperare in un pareggio, ma davanti trova un muro invalicabile alzato dal portiere Casaroli che si esibisce anche  in una grande parata.

Mister Seleman effetta il primo cambio: fuori Castiello e dentro Vukcevic che si incarica di calciare una punizione, ma la palla si stampa sulla traversa.

Esce poi Visentin per Bevilacqua e Berarducci per Capparelli, ma, malgrado i vari tentativi delle siciliane, il risultato non cambia fino al fischio finale e le giallorosse possono festeggiare la conquista dei tre punti.

Da martedì si comincerà a preparare la gara di domenica prossima: il derby contro le biancocelesti di Lotito.

Per la Roma Calcio Femminile vittoria a valanga contro la Roma XIV Decimoquarto

di Mariella QUINTARELLI

Gara su cui c’è poco da dire. Troppa la differenza in campo tra le giallorosse della Roma calcio femminile che hanno siglato 7 reti, sbagliato un rigore e colpito 1 legno e le bianco – blu della Roma XIV Decimoquarto.

Mister Seleman schiera come 11 iniziale: Casaroli, Morra, Lucci, Ferrazza, Loré, De Vecchis, Proietti, Pedullà, Capparelli, Pittaccio e Vukcevic.

Poco dopo il fischio iniziale la Roma cf guadagna un calcio di rigore. Se ne incarica Vukcevic, ma il suo tiro finisce fuori.

Dopo appena un minuto, ci pensa Proietti a mettere le cose a posto ribadendo in rete un pallone respinto dal portiere avversario.

Dopo neanche due minuti, all’undicesimo, arriva il raddoppio con Pittaccio che segna di testa su punizione calciata da Vukcevic.

Al 28′ Pittaccio ricambia il favore a Vukcevic che sfruttando un suo assist segna il 3 a 0.

Al 32′ è ancora l’attaccante montenegrino ad impegnare il portiere avversario che para,   poi serve un assist a Capparelli che sigla il poker.

Al 44′ il 5 a 0 arriva con Proietti su azione personale ed il primo tempo termina così.

Al 54′ si vede il Roma Decimoquarto con un tiro che termina fuori di Bartolucci.

Anche nel secondo tempo continuano a fare il loro gioco le giallorosse ed al 61′ Proietti impegna con un bel tiro il portiere Quartullo poi al 63′ ci prova ancora, ma manda fuori.

Al 57′ arriva il il 6 a 0 di Lorè sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Proietti.

Il finale della partita è quasi tutto di connotazione giallorossa: al 73′ tiro fuori di Pedullà, al 74′ parato un tiro a Vukcevic, al 78′ tiro fuori di Pedullà e all’81’ tiro fuori di Monaco …un vero assedio.

All’84’ Pittaccio colpisce un legno e poi Sclavo sigla il 7 a 0 finale.

La prossima settimana la Roma calcio femminile sarà impegnata nella difficile trasferta siciliana contro il Femminile Nebrodi.

Roma Calcio a 5 Femminile, vittoria nell’andata di Coppa Italia contro il Casal Torraccia

di Mariella QUINTARELLI

La Roma calcio femminile di calcio a 5 fa sua la prima gara di Coppa per 4 a 2 sul Casal Torraccia. Peccato per le due distrazioni costate due reti che rendono ancora insidiosa, in chiave qualificazione, la gara di ritorno  che si svolgerà in casa degli avversari il 1 novembre. In goal Alessandro,  Columbo, Bartolini e Cioccia.

Queste le dichiarazioni di mister Capatti: “Vincere è l’unica cosa che conta. E oggi era fondamentale. Abbiamo testato sulla nostra pelle che il Torraccia è formazione ostica, decisa e tenace. Noi non abbiamo dato il massimo e lo abbiamo pagato. Però portiamo a casa un +2 importante per la gara di ritorno.

Peccato per delle piccole ingenuità del primo tempo e per un paio di errori al secondo tempo che ci avrebbero permesso una gara di ritorno più agevole.

Ma vincere pur giocando in maniera poco brillante è un segnale positivo. Essere belli e non conquistare la vittoria è un ossimoro per puri esteti di questo sport.

Ora la testa ritorna al campionato perché sabato ci attende un match duro contro il Santa Gemma.”

Roma calcio femminile, parte il ritiro anche per Giovanissime, Primavera e Serie C

Le giovani lupacchiotte delle Giovanissime e della serie C (che ricordiamo la Roma femminile disputerà fuori classifica in quanto gareggia in serie B) con grande entusiasmo inizieranno la preparazione martedì 23 agosto dalle ore 17:00 alle 19:00.

Seguiranno le date del 25 e 26 con probabile amichevole sabato 27 di cui daremo notizie precise in seguito.

Il 29 agosto ci sarà la partenza per Cascia dove le giovanissime agli ordini di mister Michela De Angelis e la serie C di mister Licia Felicella proseguiranno il ritiro per cinque giorni con doppia seduta.

Mariella Quintarelli