Archivi tag: Under 17

Settore Giovanile | Il punto della domenica: due vittorie e due sconfitte per la Lazio

Quattro gare a disposizione, due vittorie nel sacco. Si è conclusa con questo bottino la domenica del Settore Giovanile biancazzurro.




Continua la lettura di Settore Giovanile | Il punto della domenica: due vittorie e due sconfitte per la Lazio

Giovanili | Lazio, vittorie per l’Under 17 e l’Under 13

Due gare in programma e due vittorie per il Settore Giovanile biancazzurro. Quest’oggi, infatti, sono scese in campo le selezioni Under 17 ed Under 13 della Prima Squadra della Capitale.




Continua la lettura di Giovanili | Lazio, vittorie per l’Under 17 e l’Under 13

Under 17 Regionale. Un cinico Palocco batte la Petriana Calcio a domicilio

Di Paride Roncaglia

Al Cavalieri di Colombo di Via dei Monti di Primavalle, questa mattina, è andata in scena una sfida classica degli ultimi anni, per il regionale, tra Petriana Calcio e Palocco. Entrambe le squadre si presentavano allo scontro diretto con due vittorie su due gare disputate fino ad ora in campionato.

Al 4’ minuto la prima azione pericolosa è della Petriana e si sviluppa sulla destra. Rullo riceve in mezzo al campo e allarga per Morsella che riesce a prendere velocità e una volta arrivato al limite mette sul secondo palo. Arrivano in due sul pallone a pochi metri dalla porta, Colletta e Bragioni. Quest’ultimo riesce con un miracolo ad allontanare e ad evitare il facile tap-in verso la porta. Al 13’ ancora Petriana in avanti. Questa volta il pericolo arriva sugli sviluppi di un angolo battutto corto. Sul seguente cross arriva a colpire di testa D’Ambrogi all’altezza del secondo palo. Palla larga non di molto alla sinistra di Del Papa. La Petriana mantiene le redini del gioco ma al 30’ l’occasione clamorosa è per il Palocco e capita tra i piedi di Sambini. Il numero 11, sugli sviluppi di un angolo, si ritrova il pallone addirittura nell’area piccola. Il rimbalzo però è alto e una volta colpita, la sfera schizza alta sopra la traversa.

Inizia il secondo tempo e la Petriana parte ancora forte. Al minuto 8 arriva il vantaggio con il difensore Settimi. Punizione dalla trequarti crossata splendidamente dal mancino di Dambrogi che pennella in area. Sul secondo palo sbuca solo soletto proprio Settimi che di testa insacca e porta avanti i gialloblu. La Petriana comincia allora a controllare la gara, ma si siede sugli allori e al primo errore viene punita da un Palocco letale. Il neo entrato Giambattista riesce a sfuggire all’occhio del suo diretto marcatore e viene servito perfettamente in profondità da D’Amico. La palla rimbalza in maniera invitante così il numero Giambattista sceglie la via del pallonetto riuscendo a battere apasso in uscita disperata. La partita si innervosisce parecchio e per gli ultimi 15’ poche idee, con contrasti duri in mezzo al campo e frequenti parapiglia. Il Palocco rimane in dieci per l’espulsione di Innocenzi, autore di due falli da cartellino giallo e la Petriana prova ad approfittarne senza però riuscirci. A pochi secondi dal recupero arriva un calcio di punizione per gli ospiti. Il pallone viene calciato forte in mezzo con il portiere Capasso che non riesce a trattenere la sfera. Il primo ad arrivare è Musaj che deve solo spingere dentro il vantaggio Palocco. Il recupero è lunghissimo e ancora più nervoso. I ragazzi di Buzzi rimangono addirittura in nove per l’espulsione di Zahayko entrato da pochi minuti, ma resistono e portano a casa tre punti d’oro su un campo difficile e conro una diretta concorrente per le posizioni alte della classifica.

TABELLINO GARA

Petriana Calcio 1-2 Palocco

Marcatori: Settimi 8’ st (Petriana Calcio), Giambattista 24’ st (Palocco), Musaj 40’ st (Palocco)

Petriana Calcio: Capasso, Onori, Settimi, Carpineti, Dambrogi, De Carolis, Morsella(Giombini 20’ st), Rullo, Giammona(Fontana 33’ st), Colletta. Panchina: Migliaccio, De Marco, Vescera, Coluccia, Ranieri, Ambruosi, Menenti.

Allenatore: Alessandro Fontana

Palocco: Del Papa, Musaj, Bragioni(Zahayko 16’ st), Granella, Monti, D’Amico, Martufi, Tortolano, Innocenzi, Romani(Giambattista 6’ st), Sambini(Mignone 32’ st). Panchina: Oprica, Venturini, Chessa, Lucarelli, Tedde.

Allenatore: Fabrizio Buzzi

Arbitro: Sansotta di Civitavecchia

NOTE: Angoli: 5-5. Rec.: 1‘ pt – 8‘ st Ammoniti: Del Papa, D’Amico, Carpineti, Tortolano. Espulsi: Innocenzi, Zahayko.

Under 17 Regionale: esordio vittorioso della Petriana Calcio sul Time Sport Garbatella

Di Paride Roncaglia

Si è tornati in campo per le partite che contano nel campionato Under 17 Regionale. Al Cavalieri di Colombo di Via dei Monti di Primavalle la compagine di mister Fontana ha esordito in casa contro lo Sport Time Garbatella di mister Di Lorenzo.

La partenza sprint dei ragazzi di casa permette loro di passare in subito in vantaggio. Assist di Morsella da sinistra e gol di Colletta al 3’. Il numero undici mette in rete attaccando di cattiveria il secondo palo con un movimento ad eludere la marcatura avversaria. La Petriana gioca molto bene in avvio: baricentro alto, tanta corsa e buon giro palla. Al 21’ arriva l’occasione per il raddoppio con una mischia in area che capitan Carpineti non riesce a ribadire in rete. Al 23’ ancora Morsella ad essere pericoloso con una conclusione volante che finisce di poco a lato. Al 25’ gli ospiti si affacciano in avanti con una potente punizione calciata dal numero 8 ospite Tarchini di poco a lato. Al 30’ conclusione ancora il Garbatella che si rende pericoloso con la conclusione dalla sinistra di Falco che da buona posizione spedisce sull’esterno della rete . Al 32’ palo clamoroso di Morsella, probabilmente il migliore in campo, dopo una bella azione sulla sinistra. Nell’occasione solo il legno salva l’estremo difensore ospite dal subire gol sul suo palo.

Nella ripresa parte di nuovo forte la Petriana e di nuovo Colletti a creare problemi alla difesa di mister Di Lorenzo. Il numero undici Petriana si infila in area di rigore costringendo il terzino ospite al recupero in extremis in scivolata. Il difensore però tocca il pallone con il braccio in maniera troppo netta, tanto da indurre l’arbitro ad assegnare il penalty. Sul dischetto si presenta capitan Carpineti. La tanta responsabilità lo tradisce ed il numero 4 calcia troppo centrale e poco potente, tanto da permettere a La Rocca di bloccare la conclusione. La Petriana continua comunque a spingere per il raddoppio e al 12’ si rende pericolosa con una grande azione che si sviluppa sulla destra. Il numero 8 di casa Rullo arriva sul fondo e mette dentro per Ruggini che non arriva all’appuntamento con il pallone mancandolo a pochi metri dalla porta. Dopo alcuni minuti di stallo e di numeri cambi, al 32’, la prima vera occasione Garbatella è davvero colossale. De Gasperis si trova a pochi metri dalla porta con un pallone messo dentro da sinistra. Il 13 ospite calcia di collo al volo, ma la risposta d’istinto di Capasso é strepitosa e salva la Petriana. I ragazzi di Fontana allora accelerano i tempi per portare a casa la gara e al 36’ Rullo segna il raddoppio con un bel gol al volo dal limite. Tutto nasce ancora una volta dalla velocità di Morsella che con un’azione travolgente sulla destra semina il panico. Dopo il suo cross e un batti e ribatti in area la palla arriva al numero 8 di casa che si coordina e fulmina all’angolino l’incolpevole La Rocca, facendo esplodere la gioia della panchina e dei tifosi di casa.

Al termine della gara è Petriana 2-0 Time Sport Garbatella. Vittoria meritata per i padroni di casa. Ci si aspetta invece qualcosa in più dai ragazzi di Di Lorenzo.

TABELLINO GARA

Petriana Calcio 2-0 Time Sport Garbatella

Marcatori: Colletta 3’ pt (PC), Rullo 36’ st (PC)

Petriana Calcio: Capasso, Onori, De Marco, Carpineti, D’Ambrogi(Vescera 44′ st), De Carolis, Morsella(Fontana 37′ st), Rullo(Ambruosi 40′ st), Ruggini(Coluccia 43′ st), Giammona(Ranieri 31′ st), Colletta(Giombini 13′ st). Panchina: Migliaccio, Demurtas, Menenti.

Allenatore: Alessandro Fontana

Time Sport Garbatella: La Rocca, Zompanti(Nardone 13′ st), Bracchetti, Cristini, Cannizzaro, Di Massimo, Mancini(Jonuzi 29′ st), Tarchini, Ferraro(De Gasperis 5′ st), Del Giudice, Falco. Panchina: Angelini, Filippini, Granucci, Grim, Vendittelli.

Allenatore: Francesco Di Lorenzo

NOTE: Angoli: 5-5 Rec. 1’ pt – 5’ st Ammoniti: D’Ambrogi, Cristini, Rullo, Falco, Morsella

Under 17, Petriana Calcio. Intervista a Mister Fontana: “Sarà il campo a parlare. Petriana società seria e di gente per bene”

Di Ufficio Stampa Petriana Calcio

Continua il giro di interviste ai mister dell’agonistica della Petriana Calcio. Oggi è stata la volta di Mister Alessandro Fontana, alla guida dei 2002 per la seconda stagione consecutiva. Di seguito le sue parole.

Ripartiamo da quanto accaduto nell’ultima stagione con i ragazzi. Hai preso la squadra a metà campionato, ma non siete riusciti ad arrivare alla salvezza. Cosa ti porti dietro per il nuovo anno? “La cosa più soddisfacente è stata che un gruppo praticamente spacciato alla fine del girone di andata se l’è giocata fino all’ultimo. Il rammarico rimane non aver preso prima questi ragazzi per riuscire nell’impresa. Avevamo sicuramente difficoltà nel reparto offensivo, mancava un vero e proprio bomber, quindi la grande mole di gioco che noi sviluppavamo non veniva sfruttata fino in fondo. Poi va detto che abbiamo praticamente dovuto ricominciare da capo nella seconda parte di stagione, con la metà delle partite a disposizione, lavorando sia fisicamente che tatticamente. Forse avevamo una panchina un po’ corta e spesso molti dei nostri erano impegnati anche con i 2001.
I ragazzi però hanno veramente dato tutto, siamo arrivati anche ad una sola lunghezza dalla zona salvezza ad un certo punto. Non posso davvero rimproverare nulla, anzi solo dire grazie”.

La Rosa è cambiata molto. Secondo te qualitativamente si è alzato il livello tecnico? “Ne abbiamo confermati otto dalla passata stagione, ma sarà il campo a parlare. Siamo una squadra completamente nuova, quindi c’è tanto da lavorare perché far amalgamare a dovere un gruppo di 25 calciatori non è facile. Io però credo che ci sia qualcosina in più rispetto all’anno scorso. Comunque dico già che il primo obiettivo sarà raggiungere la salvezza, ma reputo di essere alla guida di una squadra che ha la possibilità di migliorare molto, sempre attraverso il lavoro”.

Una domanda un po’ più tecnica. Per quanto riguarda il modulo di gioco hai già scelto il più adatto? “Stiamo lavorando tantissimo tatticamente, ormai da un mese, poggiandoci sempre su un 4-3-3. Questa però è una squadra che può giocare anche con il 4-2-3-1. Sto comunque cercando di cucire il vestito prendendo le misure sulle caratteristiche tecnico-fisiche dei ragazzi e i miei hanno delle buone potenzialità offensive”.

Secondo te quanto conta, in percentuale, il ruolo del portiere nell’economia di una squadra? Come si deve porre rispetto ai calciatori? “Il portiere, secondo me, costituisce un buon 40%. E’ importante avere un estremo difensore forte tra i pali, che si deve porre con personalità e che deve saper usare bene anche i piedi. Io sono soddisfatto perché abbiamo due buoni portieri: Migliaccio, confermato dalla scorsa stagione, e Capasso, che viene dagli Allievi Elite del Tor di Quinto.
Però mi sento di dire, il singolo non ti fa vincere le partite. E’ solo con il gruppo unito e composto da gente disposta a sacrificarsi che si arriva ai risultati”.

Da qualche tempo la società ha l’idea, prima o poi, di arrivare a creare una prima squadra. Secondo te quanto potrebbe portare, o eventualmente togliere, una scelte del genere ad un società come la Petriana Calcio? “Innanzitutto ci tengo a spendere due parole per la dirigenza, perché sono tanti anni che sono nel calcio e ti assicuro che gente per bene, seria, educata come il presidente Stefano e la famiglia Carpineti non l’ho mai incontrata. Andando più nel dettaglio penso che la prima squadra possa essere una cosa positiva in quanto potrebbe funzionare da sbocco in casa per il tuo settore giovanile. Io vedo, in futuro, la Petriana con una prima squadra “fatta in casa”.

L’idea del nuovo Responsabile della nostra scuola calcio Martino è quello di coltivare in casa i piccoli… “Io la penso allo stesso modo. Secondo me la scuola calcio è fondamentale per una società come la nostra. Non ha lo stesso blasone di società come Urbetevere, Vigor Perconti e via dicendo cosa che ti permette di attirare giocatori. Sarebbe perciò fantastico costruire giocatori forti in casa, partendo da istruttori di qualità e seguendo un progetto ben preciso”.