Archivi tag: Venezia

U16, Lazio tris al Venezia dell’ex Tor Tre Teste Braccio

UNDER 16 SERIE A e B 

LAZIO – VENEZIA 3 – 0 

MARCATORI Russo, La Cava, Russo
LAZIO Moretti, Vecchi, Cornacchia, Pica, Franco, Bertini, Marras, Orlandi, Broso, Francia, Russo PANCHINA Caruso, Ronci, Pingitore, Gioia, Lacavia, Darini, Battistelli, Porcaro, Moschini ALLENATORE Fratini
VENEZIA Boea, Braccio, De Grandi, Marzocchi, Montagner, Quieto, Abubakar, Marchesan, Antinoro, Amerì, Fazio PANCHINA Costa, Cecchinato, Scomonello, Gullotta, Peresin, Scanferlato, Caroldi, Costanzo, Bossi ALLENATORE Marangon
ARBITRO Giraldi di Roma 1

Coppa Italia Primavera 2017/2018: il calendario ufficiale. Si comincia con Cremonese-Venezia e Foggia-Parma

Di Lorenzo Petrucci 

Foto @Gian Domenico Sale

La Lega di Serie A ha comunicato il calendario della prossima Coppa Italia Primavera. Sarà la Roma a difendere il trofeo recentemente vinto, con la possibilità di incontrare i cugini della Lazio dagli ottavi di finale, dove le otto squadre principali entreranno in competizione (con possibile avversaria anche il Frosinone).

Partenza il 2 settembre con le sfide preliminari tra Cremonese – Venezia e Foggia – Parma. Finale in programma 6 e 13 aprile 2018.

Clicca qui per visualizzare il regolamento ufficiale

 

Lo Studio Ricca ufficializza Braccio dalla Tor Tre Teste passa al Venezia

di Lorenzo Petrucci

Era un’indiscrezione nell’aria da diverso e oggi è arrivata l’ufficialità, Federico Braccio è un giocatore del Venezia. Il terzino destro assistito dallo Studio Ricca di Brescia ed ormai ex Tor Tre Teste passa al club arancio nero verde.
Dopo aver partecipato nelle scorse settimane, con la società veneta, al Torneo Internazionale Gallini in Ungheria, il Venezia ha deciso di puntare forte sul promettente classe 2002 che farà parte della selezione Under 16. Un colpo che dimostra quando il club del Presidente Tacopina e del Direttore Sportivo Perinetti oltre a una prima squadra dalle grandi ambizioni punti forte anche sui giovani giocatori di qualità.

Indiscrezione: su Braccio della Tor Tre Teste forte interesse del Venezia

di Lorenzo Petrucci

Si registra sempre più forte l’interesse del Venezia su Francesco Braccio, con la società arancio nero verde che sta intensificando in questi giorni il pressing sul promettente terzino destro classe 2002 reduce da una stagione più che eccellente con la maglia della Tor Tre Teste.
Contattando lo studio Ricca di Brescia che assiste il ragazzo ha confermato l’interesse del Venezia su Braccio, con una fase concreta della trattativa.
Entrato già da diverso tempo nell’orbita del Venezia, chiamato ad inizio giugno al Torneo Internazionale Gallini in Ungheria, ha ben figurato confermandosi un elemento dal sicuro affidamento, col Venezia che ne è rimasta molto soddisfatto con la possibilità probabile di un trasferimento.

Francesco Braccio, il terzino classe 2002 della Tor Tre Teste in Ungheria per il Torneo Gallini col Venezia FC

di Lorenzo Petrucci

Sembra sempre più roseo il futuro per Francesco Braccio. Il promettente terzino destro classe 2002 della Tor Tre Teste e assistito dallo Studio Ricca di Brescia, dopo l’interessamento di alcune società professionistiche nelle ultime settimane, è stato chiamato dal Venezia FC per partecipare con la categoria Under 15 alla seconda edizione del prestigiosissimo torneo internazionale “Gallini Cup” di Budapest (Ungheria) con la maglia arancioneroverde dal 9 all’11 giugno.
Il Torneo oltre allo stesso Venezia FC, vanta la partecipazione di squadre importanti del calibro della Dinamo Zagabria, del Goteborg, del Videoton, ma anche delle italiane Udinese e Pordenone.
Braccio, tra i migliori esterni destri bassi di ruolo della sua annata non solo del Lazio ma dell’intero panorama italiano è pronto a spiccare il volo con la chiamata del Venezia FC in questo torneo nel quale potrà dimostrare a livello nazionale e internazionale tutte le sue ottime qualità.
Un’occasione importante per il ragazzo a cui sembra ormai sempre più vicino l’approdo meritato a partire da quest’estate in una società professionistica.

Di seguito nel link il tabellone delle partite che impegnerà Braccio e il Venezia FC nel torneo: https://docs.google.com/document/d/1hzOMA5FO_Re9vgRQZ6G1mhOY4lxH2R_FTNEXNgdLlCs/edit

Girone A: Venezia FC, SDM Domino Bratislava (Slovacchia), UTE Academy (Ungheria)

Sabato 10, ore 10:00 UTE Academy – Venezia FC

Sabato 10, ore 12:00 Venezia FC – Domino Bratislava 

 

Il fratello di Valeria Solesin “convocato” in Nazionale Under 21

La Figc rende omaggio all’unica vittima italiana degli attentati del 13.11 di Parigi. Dario Solesin, che il Nuovo Corriere Laziale ha intervistato in esclusiva, sederà simbolicamente in panchina affianco agli Azzurrini nell’amichevole contro la Francia

di Marco PICCINELLI

Dario Solesin, classe ’90, è il fratello di Valeria Solesin, unica vittima italiana dell’attentato terroristico che ha colpito Parigi il 13 novembre scorso. Dario Solesin gioca nel Venezia ma non nel Venezia che è stato appena promosso in Lega Pro, a seguito dell’ennesimo fallimento dovuto da dirigenze traballanti e interessi legati allo stadio sulla terraferma, ma nell’ASD Venezia 1907. I neroverdi si sono iscritti al campionato della Terza Categoria di Venezia in settembre, ad un pugno di settimane dall’inizio del campionato e calcano il terreno del campo di un isolotto della laguna di Venezia, quello di Saccafisola, neanche regolamentare e per il quale la federazione ha fatto una deroga. La squadra del Venezia è stata iscritta in Terza Categoria grazie all’iniziativa dell’associazione Cuore Neroverde e del Presidente Gianalberto Scarpa Basteri (vice presidente dell’associazione e dall’altro anno console onorario del Bangladesh per il Veneto) il quale, nell’estate scorsa, ha messo mano al portafoglio tirando fuori più di trentamila euro per comprare il marchio del precedentemente fallito SSC Venezia. Al momento dell’acquisizione, nonostante il logo fosse arancioneroverde, il vicepresidente di CNV ha dichiarato che l’acquisto è stato fortemente voluto dato che «in quel nome è confluito, nel 2009, quello storico dell’AC Venezia 1907 […] Abbiamo il massimo rispetto per i sacrifici che sta facendo il club (il Venezia FC nda) e per i tifosi che da anni la seguono. Semplicemente, siamo due realtà diverse: va da sé che non abbiamo preso il marchio SSC Venezia per lasciarlo nel cassetto e valuteremo le possibilità di tornare ad utilizzare lo storico AC Venezia 1907», come riportato in quei giorni dal Gazzettino. Due realtà diverse nella sostanza, dato che una porzione della tifoseria e dei sostenitori lagunari non ha mai riconosciuto l’Unione tra Ac Venezia e Mestre. Il 2 giugno, ad ogni buon conto, si disputerà l’amichevole tra le nazionali Under21 di Italia e Francia, organizzata per ricordare Valeria Solesin. Il Venezia, dunque, ha inoltrato la richiesta per far giocare il fratello Dario tra le fila dell’Italia di mister di Biagio. La società, infatti, tramite una nota del Presidente, ha dichiarato: «Lo avevamo promesso e così abbiamo fatto, ci sembrava corretto e doveroso tentare e verificare se sussistano le condizioni per far giocare il nostro Dario il 2 giugno davanti ai nostri concittadini. Ora attendiamo fiduciosi le valutazioni della FIGC». Il Nuovo Corriere Laziale ha raggiunto telefonicamente Dario Solesin che ha avuto modo di dichiarare. «Sarebbe una cosa simbolica per ricordare mia sorella, ovviamente, ma è un sogno per me, un’emozione grandissima, anche disputare due o tre minuti» con la maglia della nazionale. «La richiesta è stata fatta di comune accordo tra me e il Presidente del Venezia – continua Solesin – è una cosa che condivido anche coi compagni, che saranno invitati alla partita del 2 Giugno». Anche la famiglia, ovviamente, spera questa nomina ma si è ancora in attesa del verdetto della FIGC: «Sarà molto difficile, penso, ma tentar non nuoce», conclude Dario Solesin.