Archivi tag: viterbese castrense

Viterbese Castrense: parola ai tecnici Under 17 e Under 15

di Michelangelo OTTAVIANO

INTERVISTA PAOLO LIVI MISTER VITERBESE UNDER 17

Paolo Livi (Mister Viterbese Under 17): “Sono molto soddisfatto del mercato fatto dalla società, perché sono state colmate le lacune nell’organico e adesso siamo completi. Continua la lettura di Viterbese Castrense: parola ai tecnici Under 17 e Under 15

U15 Serie C, la Viterbese si arrende contro la Casertana, è 2-0 per i campani

Nulla da fare per l’Under 15 Serie C della Viterbese che non centra la seconda vittoria consecutiva perdendo in casa, la prima tra le proprie mura, contro la Casertana.
Vano i tentativi dei gialloblù, in particolare di Ferramisco, Prosperini schierati dal 1′ minuto che dopo l’eccellente prima di sette giorni prima contro l’Arezzo questa volta non sono riusciti a trovare fortuna.
Sconfitta che comunque non cambia molto in graduatoria, con nessuna che squadra che ha ottenuta il bis in questa seconda giornata e la vetta della classifica distante solo un punto per la Viterbese determinata a tornare al successo già domenica prossima a Teramo.

UNDER 15 SERIE C

VITERBESE CASTRENSE – CASERTANA 0 – 2

VITERBESE CASTRENSE Proietti, Vincenti, D’Angiò, Purgatori, Pasquarelli, Marini, Di Virginio, Tontoni, Ferramisco, Prosperini, Cesarini PANCHINA Serra, Giannini, Chierico, Scuderi, Ercolani, Sacchi, Franceschi, Paunescu, Spolverini ALLENATORE Mele
CASERTANA Nuzzo, Cimminiello, Cordato, Cirillo, De Vivo, Ambrosini, Di Riso, Landi, Di Pierno, De Rosa, Di Martino PANCHINA Calenda, Petagna, Nappi, Mugione, Elveti, De Iorio, Iannotta, Aversa ALLENATORE Cerrato

Vittoria di misura per i classe 2002 della Viterbese: in mostra Ascani e Centofante

di Lorenzo Petrucci

Vittoria di misura alla prima giornata per gli Allievi Fascia B elite della Viterbese Castrense che piegano in casa per 1 a 0 i pari età del Montespaccato grazie al gol al 36′ del primo tempo di Piersanti.
Una rete avvia dall’ottima giocata a centrocampo di Federico Centofante col numero undici gialloblù a lanciare il compagno di squadra e metterlo a tu per tu col portiere avversario dovendo poi solo appoggiare la palla in rete.
Un’ottima gara di Federico Centofante, oltre l’assist sul gol, che ha dimostrato le qualità che questo giocatore può contare.
Oltre a lui altra pari prestazione del giovane terzino Gianmarco Ascani sempre diligente e assoluto dominatore della fascia di competenza, attento a bloccare ogni pericolo che si è avvicinato da quelle parti e a farsi vedere anche in zona offensiva con alcune accelerazioni degne di nota.

VITERBESE CASTRENSE – MONTESPACCATO 1 – 0

VITERBESE CASTRENSE Torelli, Capati, Ascani, Oriolesi, Pieri, Masini, Piersanti, Arcuri, Taglioni, Colagè, Centofante PANCHINA Gasparrri, Fastella, Parisi, Medori, Moretti, Mogetti, Todja ALLENATORE Cerci
MONTESPACCATO Micheli, Ropa, Vignali, Selle, Loreti, Ragni, Zambrini M., Di Sciullo, Moi, Zambrini A., Finucci PANCHINA Fabellini, Santigli, Ferrazzo, Caruana, Sturba, Casella, Ruggini

Doppio colpo della Viterbese, in arrivo Di Meo e Garofalo per la Berretti

di Lorenzo Petrucci

Doppio colpo per il settore giovanile della Viterbese Castrense, col Direttore Generale Alessio Accetta che a ridosso dell’inizio della prima giornata del campionato Berretti piazza due acquisti per il tecnico Ciancolini tesserando Giuseppe Di Meo e Alessio Garofalo.
Il primo classe 2000 centrocampista moderno bravo a mescolare qualità e quantità in mezzo al campo e dotato anche di un buon fisico proviene dalla Salernitana.
Il secondo, anche lui classe 2000, è invece un esterno (basso o alto) ambidestro ex Under 17 del Trapani che nella scorsa stagione ha avuto anche alcune apparizioni da sotto età con la formazione Primavera.
Due nuovi acquisti di qualità che potranno dare un’importante mano alla Berretti fin dalla prima giornata di campionato contro la Reggiana.

Viterbese, arriva il centrocampista ex scuola Juventus Elvis Kabashi

Ufficio stampa AS Viterbese Castrense

La AS Viterbese Castrense comunica di aver raggiunto un accordo biennale con il calciatore albanese Elvis Kabashi.

Centrocampista classe 1994, Kabashi può ricoprire diversi ruoli all’interno del reparto centrale. Nel recente passato del giocatore ci sono la Juventus, che nel 2012 ne acquistò il cartellino dall’Empoli a cifre importanti e con cui ha militato nelle squadre giovanili, e il Pescara, con cui, in prestito dalla Vecchia Signora, ha esordito in serie B. Nella scorsa stagione ha vestito la maglia del Pontedera in serie C, collezionando 30 presenze e 7 gol.

L’arrivo Kabashi rappresenta una ulteriore importante pedina che la società gialloblu ha voluto mettere a disposizione dello scacchiere di mister Valerio Bertotto. Si ringrazia il procuratore del giocatore, Giulio Meozzi.

Viterbese U17 poker all’Arezzo, tris di Menghi e gol di Fondi

di Lorenzo Petrucci

Poker esterno per l’Under 17 della Viterbese Castrense che fa la voce grossa e piega l’Arezzo per quattro a zero grazie alla tripletta del bomber Menghi e al gol iniziale di Fondi, con i gialloblù che partono col piede giusto in questo campionato e ottengono subito il successo.
Ad aprire le danze è Fondi poco oltre il quarto d’ora che, su un cross dalla fascia destra spizzato dal compagno di squadra Menghi, batte a rete con un pallonetto che non lascia scampo al portiere avversario.
La Viterbese passata in vantaggio viaggia sulle ali dell’entusiasmo e dilaga nel corso della partita con Menghi, che si mette in proprio, realizzando ben tre gol (tra il primo e il secondo tempo) prendendosi con merito la scena.
Un avvio di campionato come meglio non si poteva immaginare per la selezione allenata da Mister Paolo Livi che vince con un roboante quattro a zero segno che il lavoro fatto in estate da tutto l’organigramma del settore giovanile della Viterbese e dal nuovo Direttore Generale Alessio Accetta inizia a dare i suoi frutti.

 

MARCATORI Fondi, Menghi, Menghi, Menghi
VITERBESE CASTRENSE 
Monni, Carinella, Nunzi, Menghi E., Giannetti, Massaccesi, Panfili, Consiglio, Menghi M., La Spada, Fondi
Entrati nel secondo tempo: Bastianelli, Vitalli, Gabrielli, Rizzo, Iubei
ALLENATORE Livi

Buona la prima per l’U15 della Viterbese, Ferramisco e Prosperini piegano l’Arezzo 3-1

di Lorenzo Petrucci

Buon avvio di campionato per l’Under 15 della Viterbese Castrense che nella prima giornata batte per tre a uno in trasferta i pari età dell’Arezzo.
Una vittoria più che meritata per i gialloblù allenati da Mister Mele che impongono da subito il proprio gioco dominando fin dal fischio d’inizio la gara.
Gara che si mette in discesa già al 10′ del primo tempo per la Viterbese. Su una bella azione d’attacco Ferramisco fa la sponda per il compagno di squadra Prosperini che coglie al volo l’occasione sul primo palo e calcia all’incrocio dei pali.
Raddoppio gialloblù che non tarda ad arrivare, su un cross dalla sinistra, il portiere dell’Arezzo la smanaccia non trattenendo il pallone che entra nella propria porta per il due a zero.
Viterbese che cala il tris con Ferramisco che dal limite riceve palla, entra in area avversaria e insacca in rete per il terzo gol.
Ottima prova odierni di due elementi delle Viterbese già in forma campionato come Ferramisco e Prosperini, due giocatori molto promettenti che hanno creato quest’oggi non pochi problemi alla difesa dell’Arezzo, oltre a una buona prestazione di Proietti, Paunescu e D’Angiò pariti dal 1′ minuto e di Chierico entrato nel secondo tempo.

 

Intervista ad Alessio Accetta, neo DG del settore giovanile della Viterbese: “Lavorare bene con i giovani per il futuro del club”

DI LORENZO PETRUCCI

Giovane, determinato, con le idee chiare e  Direttore Generale del settore giovanile in una squadra di Serie C, è il profilo di Alessio Accetta.
Da circa un mese nell’organigramma della Viterberse Castrense ma già a pieno regime a lavoro dalla mattina alla sera per il bene del settore giovanile gialloblù perché, come ha voluto precisare più volte lui, la crescita di un ragazzo, con la possibilità di arrivare un giorno in Prima squadra, è più importante di una vittoria sul campo.

 

Notizia di poche settimane fa della la tua nomina di Direttore Generale del settore giovanile della Viterbese, come hai accolto la notizia e quali sono state le prime reazioni?
“Devo ammettere che quando mi è arrivata la chiamata della Viterbese sono stato veramente molto felice. Ritrovarmi alla mia età in un impiego così importante è una grandissima soddisfazione. Già nei primi giorni di agosto ero a conoscenza del mio possibile ruolo, poi poco prima di Ferragosto è arrivata l’ufficialità. Ringrazio molto i Presidenti Camilli e Corbisiero per avermi dato questa opportunità ”

Dopo aver messo nero su bianco il tuo nuovo ruolo, ti sei gettato sicuramente con la testa nel lavoro, come hai iniziato a muoverti?
“Dopo che mi è stato affidato questo ruolo di Direttore Generale del Settore Giovanile, il mio primo imput è stato quello di mettermi subito al lavoro dalla mattina alla sera per garantire delle rose competitive e di dare il meglio per la Viterbese.”

Da che basi si parte? E che settore giovanile hai trovato?
“Devo dire la verità che ho trovato un buon settore giovanile per una squadra di Serie C che può vantare giovani giocatori interessanti, ora il mio compito è quello di costruire un futuro importante per la Viterbese con rose competitive e valorizzando i giovani che è molto più importante che arrivare primi.”

Puntate quindi più sulla crescita del ragazzo piuttosto che ai risultati?
“Vincere le partite fa sempre morale soprattutto ai ragazzi ed è sempre bello, però per me il fattore principale è la valorizzazione dei giovani perché portarli magari un giorno in Prima squadra o in categorie superiori è una vittoria più soddisfacente.”

Che obiettivi avete a breve e lungo termine?
“Da settembre a dicembre, l’obiettivo è quello di monitorare per bene l’andamento delle varie categorie giovanili. Allo stesso tempo riuscire a migliore nei ruoli in cui dovesse servire per rendere le rose ulteriormente più qualitative.”

Quanto è importante formare i giocatori in casa per una società come la Viterbese?
“Dal mio punto di vista, oggi la prima squadra della Viterbese potrebbe fare la Serie B ad occhi chiusi, ciò nulla toglie che anche nel settore giovanile dobbiamo dire la nostra lavorando nel migliore dei modi per il bene della Viterbese.”

Su che filosofia improntare il lavoro del settore giovanile della Viterbese?
“La cosa migliore credo che sia l’adattarsi al metodo di gioco della Prima squadra e in particolare farlo con la  formazione Berretti che è l’ultimo step del settore giovanile, per quanto riguarda le altre categorie inferiori invece credo che sia meglio dare spazio alle tipologie di gioco dei ragazzi che si hanno, con i mister bravi ad impostare un diverso metodo di gioco.”

Quanto il DS della prima squadra e il Presidente Camilli sono vicini al settore giovanile?
“Quello che ci è stato detto fin da subito è che Prima squadra e settore giovanile sono due treni che devono viaggiare insieme, questo vuol dire che anche per il presidente Camilli e i dirigenti della prima squadra è importante la valorizzazione dei giovani perché rappresentano il futuro del club.

Domenica inizia il campionato delle categorie Nazionali U15 e U17, seguirai le squadre?
“Assolutamente si, sarò con entrambe le squadre ad Arezzo per far sentire il mio supporto e a tifare gialloblù.”